Viaggio in auto, gli errori da non fare al volante

Viaggio in auto, gli errori da non fare al volante

Non tutti questa estate viaggeranno verso lidi lontani e paradisiaci, alcuni di noi rimarranno nei dintorni, magari preferendo un viaggio in auto, senza però necessariamente rinunciare a una vacanza divertente e, soprattutto, rigenerante al punto giusto. Anche spostandoci in macchina, infatti, possiamo raggiungere luoghi fantastici, città d’arte italiane o luoghi di mare o di montagna unici nel loro genere. Magari, risparmiando un po’ sul mezzo di spostamento, possiamo anche decidere di investire qualche euro in più nella destinazione e nella sistemazione, concedendoci anche qualche piccolo lusso. Ad esempio, una tendenza in forte crescita negli ultimi anni è quella dei boutique hotel a Roma, come l’Hotel Teatro La Pace, o in altre metropoli italiane, che sanno coniugare alla perfezione il lusso e l’accoglienza personalizzata per ciascun cliente ed esigenza, con il design e un contesto culturale e artistico molto particolare e innovativo. Tuttavia, è sempre bene ricordare che viaggiare sotto il sole con la macchina può anche significare doversi avventurare in lunghe file in autostrada, con relativi pericoli per la nostra salute. Vediamo assieme, allora, quali errori non fare.

Viaggio in auto, qualche buona pratica

Cominciamo dalle buone pratiche di comportamento che sicuramente ci aiuteranno a vivere più serenamente possibile il viaggio in auto. Consideriamo ad esempio che le alte temperature estive possono scatenare brutti giramenti di testa, crampi alle gambe e alle braccia e perfino veri svenimenti al volante. Se aggiungiamo anche la sete, la fame, la disidratazione, la congestione o il colpo di calore, capiamo come sia bene quindi prendere tutte le precauzioni possibili per evitare problemi spiacevoli. Sarà meglio, quindi, tanto per cominciare lasciar raffreddare un po’ l’auto prima di partire, soprattutto se è stata ferma per diverso tempo sotto il sole. Quindi apriamola, apriamo bene i finestrini o anche gli sportelli e accendiamo l’aria condizionata così da far circolare più velocemente l’aria al suo interno. Naturalmente rimaniamo al di fuori dell’auto noi nel frattempo, così da evitare un colpo di freddo.

Gli errori da non fare

Viva l’aria condizionata nelle auto d’estate, ma attenzione a non esagerare perché potremmo causarci da soli l’effetto opposto di quello desiderato. Immaginiamo infatti che fuori dall’auto la calura sia davvero terribile e pensiamo a quando – prima o poi – dovremo per forza fermarci a bere un caffè in autogrill. Lo sbalzo di temperatura tra l’interno e l’esterno della macchina potrebbe costarci caro. Evitiamolo, magari impostando la temperatura interna non più di 5 o 6 gradi in meno rispetto a quella ambientale. Evitiamo anche di non bere o di non mangiare qualcosa durante tutto il viaggio in auto, magari per la fretta di arrivare prima. Attenzione, comunque, che l’acqua non sia gelata! Occhio anche al cibo e se si assume qualche farmaco informiamoci prima se per caso provoca sonnolenza, sempre da evitare prima di metterci al volante.