Nuova Yamaha Ténéré

Secondo alcuni rumors la Yamaha Ténéré potrebbe presto presentare sul mercato una versione su base MT-07. Ovviamente la notizia ha fatto balzare dalla sedia gli appassionati del settore che vedrebbero così potenziate una serie di caratteristiche tecniche un po’ sprecate nel modello originale. L’obiettivo dei costruttori è quello di trasformarla in una vera e propria off-road, complice un plexiglas alto e una coppia di terminali di forma spigolosa, laddove completano il suo nuovo profilo forcelloni e freni inediti rispetto al modello che siamo abituati a vedere, anche se forse l’unico punto in comune potrebbe essere la presenza di un motore bicilindrico.

Interessante sul nuovo modello la presenza di un cerchio anteriore da 21”, una scelta destinata a far discutere ma che potrebbe fare della piccola MT un vero e proprio gioiello, alzandone di gran lunga la categoria di appartenenza. Riguardo al motore dobbiamo però sottolineare un aspetto importante e cioè che è stato aggiunto un ingombrante impianto di scarico che non si sa se sia provvisorio oppure no, certo è che sono molti a pensare che la sua presenza sia dettata dalla necessità di includervi il catalizzatore e quindi andare così a rispettare le normative Euro 4, che entreranno in vigore per lo moto vendute a partire dal Gennaio 2017.

Nell’estetica e nel design la casa madre tenta una serie di richiami alle mitiche moto dei raid desertici specie nel paramotore in metallo e nell'accoppiata cupolino-parabrezza. Senza dimenticare la presenza del telaietto posteriore per le borse. Infine soffermandoci sull’impianto frenante c’è qualcosa che salta subito all’occhio e cioè l’'apparente mancanza dell'ABS, che si traduce come una vera e propria lacuna che si spera sia colmata nella realizzazione conclusiva finalizzata all'omologazione Euro4. Mentre l'adozione dell'impianto Brembo fa supporre che alla fine dei conti ci sia una futura implementazione di un sistema Bosch.