Estate e viaggi su due ruote (risparmiando sulla polizza)


La libertà di una vacanza in moto non ha paragoni, ma prima della partenza è bene assicurarsi che ogni dettaglio sia ben concertato onde evitare
inconvenienti

L’estate 2015 sarà all’insegna delle vacanze nel Bel Paese: con la Grecia in crisi economica e i Paesi del Nord-Africa interessati da avvenimenti
fortemente negativi, il turismo torna a concentrarsi sugli itinerari nazionali. Un modo splendido per conoscere davvero nuovi luoghi e uscire dai percorsi
prestabiliti è saltare in sella alla propria motocicletta e macinare chilometri. Pianificare le vacanze in sella alla vostra due ruote,
significa però prepararsi attentamente prima di partire, non solo documentandosi sull’itinerario ma anche mettendo a punto ogni dettaglio del mezzo,
meccanico e burocratico.

Ogni ciclomotore, per circolare, necessita di un’ assicurazione moto attiva: se avevate
sottoscritto una sospendibile e non l’avete ancora rinnovata, potete consultare portali online come Polizzamigliore.it per ottenere un
preventivo personalizzato. Una volta messa in regola la polizza, fate un salto dal meccanico. Controllate con attenzione che ogni parte del veicolo sia in
perfette condizioni, dai freni alla carburazione, dalla pressione delle gomme alle sospensioni. In seguito, è bene dotarsi di borse laterali per la sella e
zaini appositi, così da viaggiare leggeri ma comodi e perfettamente attrezzati.

A questo punto, con il mezzo rombante e pronto a partire, scegliete la meta! Ecco 3 percorsi davvero belli, dal Nord al Sud del nostro Paese:

  1. I tornanti del Trentino

La montagna è il luogo ideale per i bikers: le temperature fresche rendono più piacevole il viaggio e meno faticoso indossare giubbotto e protezioni. Le
curve che si snodano lungo i pendii dei monti creano percorsi ardui e divertenti, da affrontare con cautela e sprint. In Trentino Alto Adige, in
particolare, l’accoglienza per i motociclisti è proverbiale, tanto che esistono i Motorbike Hotels, cioè strutture ricettive dotate di garage e piantine
dei percorsi, pronte a ospitare i centauri e i loro veicoli;

  1. Le colline toscane

Per chi preferisce strade più morbide e meno ripide, i colli della Toscana sono un sogno: rilievi ondulati a perdita d’occhio collegano borghi suggestivi
di origine medievale, nei quali fermarmi per una visita e anche per gustare qualche delizioso piatto tipico nelle trattorie locali;

  1. Le saline in Sicilia

Una terra accogliente, dove si mescolano paesaggi differenti: dalle coste lussureggianti che digradano verso un mare blu cobalto alle pendici nere ed erte
di rilievi e vulcani, fino alle pianeggianti distese di saline, la Sicilia è davvero tutta da
percorrere in sella alla vostra moto!